fbpx
Il Castello di Gambatesa
Il Castello di Gambatesa è Un maniero Medievale, dove si intrecciano storia e arte

Il Castello di Gambatesa è ubicato sull’altura del colle Serrone, al confine tra il Molise e la Puglia, in provincia di Campobasso, di epoca medioevale, è in realtà composto da una serie di corpi aggiunti nel tempo, soprattutto dopo il terremoto del 1456.  A partire dalla fine del XV secolo l’edificio fu trasformato in una residenza rinascimentale dalla famiglia Di Capua, del ramo dei conti d’Altavilla, che lo aveva acquisito nel 1484. Le trasformazioni più recenti risalgono invece agli anni del Novecento e sono opera degli ultimi proprietari del castello, la famiglia D’Alessandro. L’edificio ha una forma quadrata, massiccia, con quattro torri agli angoli e sembra fare da guardia della sottostante valle del Tappino.

 

Il Castello di Gambatesa

Il Castello di Gambatesa

 

La merlatura sul lato sud-ovest è di epoca medioevale mentre le finestre e la loggia, con i tre archi a tutto sesto della facciata nord-ovest, sono di epoca rinascimentale. Il castello è su quattro livelli, il primo piano, che era riservato a stalle, carceri e magazzini è scavato nella roccia. L’ingresso principale è al secondo piano, a cui si accede con tre rampe di scale, è il piano di rappresentanza, si compone di un atrio molto accogliente in cui si aprono le porte del salone e di altri ambienti minori. In tutto il secondo piano sono presenti affreschi di epoca cinquecentesca opera di Donato da Copertino, in stile manierista, alle pareti sono rappresentati paesaggi, scene mitologiche, allegorie e pergolati di notevole livello artistico, l’artista forse fu allievo del Vasari. Gli affreschi furono commissionati da Vincenzo di Capua, che voleva rappresentare ai suoi ospiti, attraverso i dipinti della storia antica, le virtù morali, civili e militari del proprio casato.

 

Il Castello di Gambatesa: Particolare degli affreschi interni

Il Castello di Gambatesa: Particolare degli affreschi interni

 

Degni di nota gli affreschi nella saletta detta delle Maschere, dove si può notare la struttura della Basilica di San Pietro, ancora in costruzione, e l’obelisco vaticano e le quattro figure allegoriche della Carità, della Fortezza, della Prudenza e della Giustizia del salone principale. Il terzo piano è destinato a residenza nobiliare ed il quarto, che ha un’altezza minore rispetto agli altri livelli, consente l’accesso alla loggia rinascimentale che permette di godere di un bel panorama sul lago di Occhito.

  INFORMAZIONI UTILI

Comune di Gambatesa

Piazza Municipio, 12 (Campobasso)
Tel. +39 0874/ 719134
Sito web: www.comune.gambatesa.cb.it

Email: [email protected]

Orari visite

Largo Castello, s.n.c.
86013 Gambatesa

Orari
Martedì – Sabato 8.15-13.45
Domenica 8:15-19:15