LA SUGGESTIVA CHIESETTA DI PIEDIGROTTA A PIZZO CALABRO

Postato su Maggio 30, 2019, 3:36 am
5  minuti

Un’esperienza magica nella Chiesa di Santa Maria di Piedigrotta scavata in una caverna e a pochi metri dal mare sulla Costa degli Dèi.

di Giada Carboni

La Chiesetta di Piedigrotta, tutta scavata nella roccia all’interno di una spelonca a pochi metri dal bagnoasciuga della Costa degli Dèi. È in provincia di Vibo Valentia, ad un chilometro da Pizzo Calabro, e si raggiunge, percorrendo una lunga scalinata.

La Chiesa di Piedigrotta - © Vaghis - viaggi & turismo Italia - Tutti i di-ritti riservati.jpg

La Chiesa di Piedigrotta – © Vaghis – viaggi & turismo Italia – Tutti i di-ritti riservati.jpg

Si presenta con un duplice prospetto in muratura, in funzione difensiva, che rappresentano la chiesa stessa e la torre campanaria decaduta. La chiesa è sormontata da una statua di Madonna con Bambino recante alla sommità una croce in ferro battuto. L’ingresso conduce ad una vera e propria grotta di straordinaria bellezza conclamata dalle sculture ivi presenti.



La Chiesa di Piedigrotta - © Vaghis - viaggi & turismo Italia - Tutti i di-ritti riservati.jpg

La Chiesa di Piedigrotta – © Vaghis – viaggi & turismo Italia – Tutti i di-ritti riservati.jpg

Opere dell’artista napitino Angelo Barone e di suo figlio Alfonso, vissuti alla fine dell’Ottocento, sono di straordinario effetto soprattutto nell’ora del tramonto, quando i riflessi del sole sul mare creano un’atmosfera mistica.

Le statue sono state ricavate dalle stalagmiti, i bassorilievi scolpiti sulle pareti, l’altare realizzato in marmo e l’antica icona sacra della Madonna di Piedigrotta situata sopra l’altare. Nel 1969 il nipote di Angelo Barone Giorgio, emigrato in America e tornato nel suo paese natìo, restaurò la chiesa dagli atti vandalici verificatesi negli anni ’60 e vi aggiunse i due ritratti del papa Giovanni XXIII e dell’ex Presidente degli Usa John Kennedy. La caratteristica chiesetta, intitolata alla Vergine Maria, secondo la leggenda, nacque come ex voto per un naufragio avvenuto nel ‘600.




Si dice, infatti, che un veliero di marinai provenienti da Torre del Greco si schiantò sugli scogli di questa costa a causa di una violenta tempesta. Si salvarono tutti i componenti della flotta, ma soprattutto il quadro raffigurante la Vergine Maria ed una campana datata 1632. Il capitano e i marinai vollero così ringraziare la Madonna costruendo un tabernacolo intorno alla sacra icona. Fu così che, scavando la grotta, si costituì il primo nucleo del luogo di culto oggi divenuto mèta turistica imperdibile per chi si avventura in Calabria.

La Chiesa di Piedigrotta - © Vaghis - viaggi & turismo Italia - Tutti i di-ritti riservati.jpg

La Chiesa di Piedigrotta – © Vaghis – viaggi & turismo Italia – Tutti i di-ritti riservati.jpg

PER ALTRE INFO  CLICCA QUI