LA LEGGENDARIA SPADA NELLA ROCCIA DI SAN GALGANO

Postato su Giugno 02, 2019, 9:40 pm
6  minuti

L’Eremo di San Galgano custodisce l’epica spada nella roccia il cui metallo risuona ancora dei canti di prodi cavalieri

di Giada Carboni

La Spada nella Roccia si trova in Provincia di Siena nelle vicinanze della spettacolare Abbazia di San Galgano, nel paese di Chiusdino. Custodita presso l’Eremo di San Galgano nella cappella di Montesiepi, posta a pochi metri dall’altare e conficcata fino all’impugnatura in una roccia.

La Spada nella Roccia: Abbazia di San Galgano - © Vaghis - viaggi & turismo Italia - Tutti i diritti riservati

La Spada nella Roccia: Abbazia di San Galgano – © Vaghis – viaggi & turismo Italia – Tutti i diritti riservati

La spada, apparteneva al cavaliere Galgano Guidotti che, all’età di 40 anni circa, abbandonò le armi nel 1180 per seguire la parola di Dio e vivere da eremita. Secondo la leggenda il cavaliere conficcò la spada nella roccia per usarla come croce per le sue preghiere. Sono state innumerevoli le persone che hanno tentato di estrarla invano ma la leggenda vuole che tra queste vi sia stato un ladro, che nel tentativo di farne oggetto di refurtiva fu sbranato dai lupi ed oggi le sue mani sono mummificate e conservate nella stessa cappella Montesiepi, in una teca coperta da un telo. Per ovviare ad un eventuale furto e per proteggerla dall’inesorabile fenomeno di ossidazione del ferro, la spada è oggi protetta da una teca che permette comunque di vederla.



La Spada nella Roccia: Eremo di San Galgano - © Vaghis - viaggi & turismo Italia - Tutti i diritti riservati

La Spada nella Roccia: Eremo di San Galgano – © Vaghis – viaggi & turismo Italia – Tutti i diritti riservati

Lo studioso Mario Moiraghi, che nel 2012 ha svolto una indagine sul tema dell’enigma di San Galgano, ci conduce a riflettere sul fatto che la spada di san Galgano “non è l’iunica arma medievale conficcata nella roccia in Europa”. Per esempio, la Durlindana, mitica spada del paladino Orlando, è probabilmente quella situata a Rocamadour; in Francia, ma la spada della roccia più nota resta sempre la spada di Re Artù.

La Spada nella Roccia: Eremo di San Galgano - © Vaghis - viaggi & turismo Italia - Tutti i diritti riservati

La Spada nella Roccia: Eremo di San Galgano – © Vaghis – viaggi & turismo Italia – Tutti i diritti riservati

Dal confronto con la più nota del ciclo bretone, conclamata dall’omonimo e celebre film d’animazione uscito nel 1963 dalla casa di produzione della Walt Disney e da poche altre pellicole cinematografiche, il Moiraghi, conferma che la spada senese deve considerasi la più antica rispetto alla concorrente spada di Re Artù, dalla quale si distingue per ben due ragioni lampanti: in primis, San Galgano conficca la spada mentre re Artù la estrae; in secundis, la spada di San Galgano è pervenuta fino a noi, mentre quella di re Artù non si conosce affatto.



Ecco che allora la spada del prode cavaliere, poi eremita, Galgano Guidotti più nota con il nome di Spada di San Galgano testimonia l’autenticità della “spada nella roccia” che tanto ha influenzato l’immaginario collettivo e la tradizione leggendaria tramandata dalla saga di Re Artù.

PER ALTRE INFO  CLICCA QUI