GORROPU, CANYONING NELLA GOLA PIÙ PROFONDA D’EUROPA

Postato su Maggio 20, 2017, 12:51 pm
6  minuti

Gorropu è una delle gole più profonde dell’Europa, dove si può praticare il canyoning grazie alle sue pareti alte circa 450 metri.

di Carmen Sergi – Carlo Di Marco

In tanti decidono di trascorrere le vacanze estive nella nostra splendida Sardegna per il suo bel mare e le spiagge da sogno, ma sapete che, oltre a prendere il sole per la tintarella e fare un bel bagno nelle acque cristalline, si possono praticare delle attività sportive a contatto con la natura? Vi abbiamo già parlato del fatto che a San Teodoro di Gallura si possa praticare il sup, qui, invece, vogliamo raccontarvi di un’avventura divertente e adrenalinica: il canyoning a Gorropu, una delle gole più profonde d’Europa.

Cos’è il canyoning?

È una disciplina sportiva che si svolge in gruppo e consiste nello scendere a piedi strette gole scavate nella roccia, seguire la corrente dell’acqua e superare tutto ciò che si incontra sul percorso: cascate, salti di roccia, laghetti.

Come?

Grazie a un insieme di tecniche derivanti dall’alpinismo, utilizzando corde, imbraghi e moschettoni, e dagli sport fluviali.

Svolgere un’attività del genere significa scoprire luoghi altrimenti non visitabili, in quanto non accessibili con i mezzi tradizionali. Gorropu è una delle gole più profonde dell’Europa, che si presta a essere un luogo perfetto dove praticare canyoning. I motivi sono le sue pareti alte circa 450 metri, il fondo della gola ricoperto da grandi massi levigati e bianchi. Il cammino fra un lato e l’altro può essere effettuato in circa 2 ore, in mezzo a grandi massi calcarei. Fra corde picchettate nei massi e sentieri fiancheggiati da grotte, si cammina per circa un chilometro e mezzo, dopodiché il percorso può essere seguito soltanto con un’attrezzatura professionale. Il fiume, autore indiscusso di questo spettacolo naturale, scorre sotto la superficie ma di tanto in tanto riemerge a formare laghetti color smeraldo. Il passaggio attraverso il canyon continua fino ad affrontare con facilità la discesa Codola Fuili che, a fine avventura, regala un bellissimo e refrigerante bagno nel mare della splendida caletta sottostante.

Un’esperienza unica da provare, un modo inusuale di conoscere la gola di Gorropu.

PER ALTRE INFO CONSULTA IL SITO: www.http://gorropu.info