LE GROTTE DI TOIRANO E L’ORSO DELLE CAVERNE

Postato su Gennaio 25, 2019, 2:38 am
7  minuti

Vicino Savona, si trovano le grotte di Toirano, dove l’orso delle caverne circa 25.000 anni fa si riparava dal gelido inverno.

di Valentina Belli

Le Grotte di Toirano si trovano in provincia di Savona, a pochi km dall’omonimo paesino da cui prendono il nome, Toirano appunto, immerse in una valle dove scorre il torrente Varatella.

Basta allontanarsi qualche chilometro dal borgo medievale per addentrarsi nel cuore della terra, dove uomini preistorici e antichi animali hanno lasciato le loro impronte.

Le grotte sono un complesso di cavità di origine carsica, quattro per l’esattezza: la grotta di Bàsura, la grotta del Colombo, la grotta di Santa Lucia Superiore e la grotta di Santa Lucia Inferiore.

Grotte di Toirano: L’ingresso

La grotta della Bàsura era già nota sin dal secolo scorso grazie alle esplorazioni dello studioso don Nicolò Morelli Canonico di Pietra Ligure, poi nel 1950 un gruppo di appassionati speleologi dell’omonimo paese, scoprì altre sale per un totale di 450 metri che si snodano in un percorso colmo di meraviglie fatto di concrezioni naturali fra le più belle d’Europa.

Dalla grotta del Colombo provengono invece testimonianze di numerose occupazioni di umani a partire da circa 300.000 anni fa.

Grotte di Toirano: Orma umana

Grotte di Toirano: Orma umana nella grotta del Colombo

La grotta di Santa Lucia Superiore è caratterizzata dagli inizi dell’800 dalla presenza di un santuario, meta di pellegrinaggio.

Nella grotta di Santa Lucia Inferiore è possibile, infine, incontrare, a ricoprire le pareti, formazioni di sottili cristalli di aragonite che ricordano dei fiori, ed inoltre nelle ampie sale enormi stalattiti anch’esse ricoperte da cristalli di aragonite.

Grotte di Toirano: I cristalli di aragonite nella grotta di Santa Lucia Inferiore



Queste grotte hanno un’importanza storica, speleologica ma sopratutto archeologica, per questo dopo gli scavi e le numerose scoperte le grotte sono state aperte al pubblico.

In particolare è stato istituito un percorso turistico che si snoda a partire dall’entrata della grotta della Bàsura e finisce all’uscita della grotta di Santa Lucia Inferiore.

Con un percorso di 1300 metri le due cavità turistiche sono collegate fra di loro tramite un tunnel artificiale che permette un senso unico articolato su un dislivello interno di circa 30 metri.

Il clima è costante a 16 gradi di temperatura con il 98% di umidità.

Grotte di Toirano - © Vaghis - viaggi & turismo Italia - Tutti-i-diritti riservati

Grotte di Toirano – © Vaghis – viaggi & turismo Italia – Tutti-i-diritti riservati

Il viaggio si snoda fra sale e corridoi modellati dall’acqua, da laghi preistorici, dall’uomo di Neanderthal che, qui, come l’orso delle caverne, trovava riparo dal freddo e un posto in cui vivere.

Il percorso si snoda nel cuore della terra, fino ad un punto massimo di profondità di 150 metri, che inizia nella Sala Morelli, dove una parziale ricostruzione dello scheletro dell’orso delle caverne ci dà il benvenuto, non resterà poi altro che tuffarci nel cuore della terra:

  • Il Salotto
  • La Sala delle Impronte
  • Il Laghetto
  • Cimitero degli Orsi
  • Sala dei Misteri
  • Antro di Cibele
  • Pantheon
  • La sala dei Livelli
  • Il Tanone

Grotte di Toirano: cimitero degli orsi



Queste sono tutte le tappe che percorreremo nei 1300 metri sottoterra, fra colonne alte 8 metri, fiori di aragonite che ricoprono le volte di roccia, antichi laghi sotterranei dove viveva un gamberetto preistorico, e stalattiti fra le più belle d’Europa.

Non c’è da meravigliarsi se queste sono considerate le grotte più famose di tutta la Liguria, il percorso è adatto a tutti, bambini compresi, a cui è stato dedicato un intero settore.

Non lasciatevi sfuggire una visita al paese di Toirano, borgo che ha mantenuto il suo impianto medievale, una fra le ragioni per cui è stata insignita della Bandiera Arancione del Touring Club.

Panorama di Toirano dalle grotte

Panorama di Toirano dalle grotte

PER ALTRE INFO  CLICCA QUI