PEPERONCINO CALABRESE: L’ORO ROSSO DELLE NOSTRE TAVOLE

Postato su Settembre 04, 2016, 4:23 pm
4  minuti

Fondamentale in cucina, ornamentale su finestre e balconi, immancabile ai pasti

di Monica Di Perna

Cu nu pipi scasciu nu muru (con un peperoncino spacco un muro)

 

 

È un detto popolare tipico della Calabria che è la patria del peperoncino piccante. E’ una spezia presente da secoli in queste zone e ne sono state selezionate e coltivate tante varietà dal peperoncino tondo a ciliegia, al

corno di Calabria conosciuto come peperoncino di Soverato fino al diavolicchio conosciuto come calabrese a mazzetti.

il peperoncino calabrese

il peperoncino calabrese

Generalmente tutte le varietà hanno una piccantezza media e questo ne permette un frequentissimo utilizzo in cucina sia essiccato, sia crudo che conservato sott’olio.

Il sapore che dà alle varie pietanze e particolarmente gradevole e anche il profumo è inconfondibile.

Ha da sempre costituito un bene prezioso per la conservazione di carne e pesce e nella produzione di formaggio; è alla base della produzione della ‘nduja (insaccato che si spalma dal tipico odore e sapore), della soppressata e anche di un tipico liquore prodotto a Reggio Calabria chiamato Piparello a base di peperoncino e aromatizzato all’arancia.

Chi visita la Calabria non andrà via senza essersi appassionato a questo sapore e a suoi colori.