fbpx
Campo Ligure
La maestria, l’arte e la tradizione si fondono unanimemente dando vita ad un borgo unico nel suo genere

LItalia è il paese delle tradizioni per antonomasia: tradizioni culinarie, culturali, artistiche, dell’artigianato, del turismo e del benessere. Sono tesori di sapere tramandati di generazione in generazione, da coloro che hanno saputo dare valore alla qualità di quanto vissuto sulla propria pelle, di quanto imparato ed appreso. Per questo ancora oggi vantiamo uno dei patrimoni più vasti che si possa trovare al mondo, senza riuscire realmente a percepire un netto distacco tra il presente ed il passato. A testimonianza giungono in prima linea monumenti, piazze, note strade, chiese, palazzi, intere città e comuni. In quest’ottica Campo Ligure, eletto uno dei borghi più belli d’Italia, non fa eccezione.

 

Campo Ligure - Oratorio di Nostra Signora Assunta

Campo Ligure – Oratorio di Nostra Signora Assunta


Il suo nome originario è in realtà Campofreddo, dove “campo” sta per insediamento fortificato romano e “freddo” viene da feudo. Solo nel 1884 l’attuale borgo termina di esser parte del Regno di Sardegna e perde la denominazione originaria per diventare Campo Ligure. In quello stesso anno viene anche aperto il primo laboratorio orafo di filigrana, determinante per l’elezione della località a Centro Nazionale della Filigrana in oro e argento

Campo Ligure vanta una tradizione artistica religiosa particolarmente notevole. Appena si varca la soglia del centro storico, si viene accolti dai due oratori dei Santi Sebastiano e Rocco (XVII secolo) e di Nostra Signora Assunta. Il primo è uno splendido esemplare del periodo Barocco, custode de “Il Martirio di San Sebastiano” di Domenico Piola, esponente della corrente artistica sopracitata. Invece l’oratorio di Nostra Signora Assunta, risalente allo stesso periodo del primo, è stato bruciato dalle forze armate genovesi e ricostruito solamente nel Settecento.
Altra meta da tenere in considerazione è la chiesa della Natività di Maria Vergine, la cui notorietà è dovuta alla conservazione di un’opera di uno dei maggiori esponenti del Seicento italiano, Bernardo Strozzi, soprannominato “il Cappuccino” per il suo coinvolgimento negli ambienti religiosi. 

 

Campo Ligure - Palazzo Spinola

Campo Ligure – Palazzo Spinola

 

A pochi passi dalla chiesa, in piazza Vittorio Emanuele II, figura il maestoso Palazzo Spinola, caratterizzato dalle facciate dai colori delicati, quali il giallo ocra ed il verde. L’edificio è stato costruito nella prima metà del XIV secolo per accogliere gli omonimi marchesi. Nel corso del tempo la sua funzione è variata particolarmente: da residenza signorile a uffici comunali, poi edificio scolastico e ora proprietà privata.

 

Una volta raggiunto Campo Ligure, è d’obbligo la visita al Museo della Filigrana, che raccoglie l’essenza del borgo. La filigrana è una tecnica antichissima, risalente agli etruschi e ai romani, utilizzata per produrre opere d’arte in oro e argento imitando lo stile arabesco. Tale lavorazione, sbarcata in Liguria a cavallo tra il XVIII e il XIX secolo, ha reso gli abitanti dei veri e propri maestri in questa branca dell’artigianato. La lavorazione della filigrana a Campo Ligure è così pregiata da prevedere una mostra annuale, che solitamente si tiene a settembre. 

È proprio vero quindi che la grandezza di un luogo è determinata dalle sue radici e dalla storia e la tradizione che gli antenati hanno preservato e continuato a costruire. Sicuramente anche Campo Ligure ne è un esempio.

 

Campo Ligure - Museo della Filigrana

Campo Ligure – Museo della Filigrana

  INFORMAZIONI UTILI

Comune di Campo Ligure

Piazza Matteotti 3
16013 Campo Ligure (GE)
Tel: +39 010 921003
Sito web: www.comune.campo-ligure.ge.it

I Borghi più belli d'ItaliaI Borghi più belli d’Italia

Via Ippolito Nievo 61, Scala B
00153 Roma

Tel. +39 06 4565 0688
Sito web: www.borghipiubelliditalia.it

Email: [email protected]