IL LAGO DI CASTEL SAN VINCENZO

Postato su Ottobre 24, 2018, 12:09 am
7  minuti

Il lago di Castel San Vincenzo si trova nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise; un invaso artificiale incastonato nella natura.

di Valentina Belli

Evidentemente in questo periodo dell’anno dove il giallo, l’arancione, i rossi la fanno da padrona, non mi devo allontanare da queste zone; sono passati solo pochi giorni dal mio ritorno dal versante laziale di questo splendido parco che eccomi già qui a parlare del versante Molisano, esattamente dall’altra metà del Monte Meta.

Il lago di Castel San Vincenzo - ©-Vaghis - viaggi & turismo Italia - Tutti i diritti riservati

Il lago di Castel San Vincenzo – ©-Vaghis – viaggi & turismo Italia – Tutti i diritti riservati

Se qualcuno, per una strana epidemia di “scorderella”, non fosse mai stato in questo posto, direi che sia proprio il caso di rimediare, perché per qualche strano antico sortilegio di queste terre, i suoi paesaggi ti rubano il cuore.

Sarà l’imprevedibilità della terra spesso scossa, sarà un sapore ancestrale che ti avvolge fra le faggete vetuste e i bramiti dei cervi, ma nel Parco Nazionale d’Abruzzo c’è qualcosa che ti chiama a gran voce… e, circondato dalle dolci cime delle Mainarde, nasce il lago di Castel San Vincenzo.



Sì, proprio nasce, perché questa piccola perla deve le sue origini all’artificialità di un gesto umano.  Si sa che queste terre hanno sempre sofferto la loro incomparabile bellezza, e da qui nacque l’esigenza, di creare un bacino che potesse alimentare una centrale idroelettrica, prodotto ultimo da destinare ai comuni limitrofi. Il lago viene alimentato dai torrenti vicini, provenienti principalmente dai territori degli abruzzesi Alfedena e Barrea, e occupa una superficie di 6,140 km² dai colori che vanno dal verde smeraldo all’azzurro del cielo terso che si specchia fra le sue acque.

Il lago di Castel San Vincenzo - ©-Vaghis - viaggi & turismo Italia - Tutti i diritti riservati

Il lago di Castel San Vincenzo – ©-Vaghis – viaggi & turismo Italia – Tutti i diritti riservati

Il lago è meta dei turisti appassionati di natura, trekking e pesca, infatti nel lago è possibile pescare, con apposita licenza, soprattutto specie di salmonidi. Le sponde, basse e sabbiose, ospitano aree attrezzate e stabilimenti dove poter anche affittare piccole imbarcazioni per una gita sul lago.

Abbazia di Castel San Vincenzo

A pochi km da questo posto meraviglioso, si può visitare l’antica abbazia di Castel San Vincenzo: punto di riferimento culturale per tutto il Molise, questa struttura si trova incastonata in un paesaggio circostante che la rende unica nel suo genere.

È una storica abbazia benedettina che nel corso della sua storia ha vissuto momenti importanti: posta in una zona di confine, aveva suscitato anche l’interesse dell’imperatore Carlo Magno.



Il borgo di Castel San Vincenzo

Infine, merita una visita il borgo da cui il lago prende il nome, Castel San Vincenzo, borgo dove oramai vivono non più di 500 persone.

Il comune è nato dalla fusione, nel 1928, dei comuni di Castellone al Volturno e San Vincenzo al Volturno; infatti è possibile notare che all’interno del paese tutto è doppio, due piazze principali, due chiese e due targhe ai caduti, un po’ come in una favola di Gianni Rodari, dove «il sotto è il sopra e i cannoni non fanno la guerra».

Questi posti hanno l’anima segnata dal tempo e, come vecchi suonatori di blues, a volte basta sedersi e ascoltarli.

PER ALTRE INFO  CLICCA QUI