fbpx
Morro d’Alba
Collocato tra le mura di un imponente Castello, Morro d’Alba con i suoi numerosi belvedere e l’eccellente produzione di vini e prodotti locali, si presenta come uno dei borghi marchigiani più apprezzati di sempre!

Antichissimo borgo marchigiano in provincia di Ancona, annoverato tra i più belli d’Italia, Morro d’Alba prende il nome dalla propria collocazione geografica, particolarmente strategica e suggestiva: poggia infatti su ciò che un tempo veniva chiamato murr, un’altura, che segnava il confine tra i vicini comuni di Jesi e Senigallia. La denominazione più antica era Castrum Murri, perché di fatto il borgo è collocato all’interno delle mura di un imponente castello, situato più precisamente sull’altura di Sant’Amico a 10 chilometri dal Mare Adriatico. A testimonianza della sua longevità, sono state ritrovate rovine di ville romane intorno al luogo che un tempo, per la presenza di una sorgente d’acqua, veniva chiamato “Fonte del Re”, e presso il quale nel 1894 è stato scoperto un medaglione dorato che ritrae il volto del Re Teodorico; si tratta dell’unica moneta coniata del re gotico di cui si ha testimonianza finora.

 

Morro d’Alba

Morro d’Alba

 

La cinta muraria del borgo a pianta pentagonale è stata più volte ricostruita nel corso dei secoli, a causa delle continue incursioni di banditi e milizie dei comuni confinanti. Ciò che interessa particolarmente si trova all’interno delle mura: il Camminamento di Ronda, chiamato anche “La Scarpa” e situato nel Borgo Storico, è lungo 300 metri e risale al XVII secolo. Si tratta di un percorso urbano particolarmente suggestivo ed unico nel suo genere, caratterizzato da una numerosa successione di finestroni, attraverso i quali è possibile ammirare il panorama del borgo: dal massiccio montuoso dei Monti Sibillini al promontorio del Monte Conero, dalla campagna al mare, dalla pianura alle onde cristalline. A completamento del percorso, come vera e propria ciliegina sulla torta, i torrioni panoramici medievali consentono di apprezzare ulteriormente lo spazioso e variegato scenario.

 

Morro d’Alba

Morro d’Alba

 



Il comune è famoso anche per la produzione di vino, in particolare del Lacrima di Morro d’Alba Doc, originario del luogo e apprezzato dall’Imperatore Federico Barbarossa stesso, e del Verdicchio Classico dei Castelli di Jesi. Durante gli eventi estivi “Concerti al Tramonto” e “Calici di Stelle” è possibile degustare i due vini e altre specialità locali, tra spettacoli e buona musica. Soddisfare il palato dei più raffinati è invece compito della “Festa del Lacrima di Morro d’Alba e Tartufo di Acqualagna” di ottobre, che celebra i due prodotti dell’eccellenza marchigiana negli incantevoli viali del borgo.

 

Morro d’Alba

Morro d’Alba

  INFORMAZIONI UTILI

Comune di Morro d’Alba

Piazza Romagnoli 6 – 60030 Morro d’Alba AN
Tel. 0731 63013
Sito web: www.comune.morrodalba.an.it

I Borghi più belli d'ItaliaI Borghi più belli d’Italia

Via Ippolito Nievo 61, Scala B
00153 Roma

Tel. +39 06 4565 0688
Sito web: www.borghipiubelliditalia.it

Email: [email protected]