Todi
Todi non è solo la città di Jacopone, ma una cittadina medievale il cui centro è rimasto integro e di una bellezza tutta da scoprire

Todi è un piccolo centro che sorge in provincia di Perugia. … lungo l’antico confine tra i territori degli Etruschi e quelli degli Umbri. Le ipotesi sull’origine della città sono numerose, una è che il nome derivi da “Tudere” ovvero “confine”, infatti Todi, che domina la valle del Tevere, segna il confine con il territorio abitato dagli antichi Etruschi. Todi è circondata da mura su cui si aprono varie porte, Porta Amerina, Porta Romana, Porta Perugina e Porta Orvietana. 

 

Todi: Piazza del Popolo e Palazzo dei Priori

Todi: Piazza del Popolo e Palazzo dei Priori

 

La piazza principale della cittadina è piazza del Popolo, su di essa si trovano i palazzi più importanti di Todi. Il Duomo con la sua imponente scalinata, ed i tre principali palazzi pubblici, il Palazzo dei Priori, il Palazzo del Podestà ed il Palazzo del Capitano. Sempre su questa enorme piazza ci sono Palazzo Atti e Palazzo Cesi con suo portale bugnato. Sotto Piazza del Popolo si trovano le Cisterne Romane, oltre 5 chilometri di cunicoli e gallerie, più di 30 cisterne, preromane, romane e medievali, 500 pozzi di varie epoche che formano il ricchissimo patrimonio sotterraneo della città. Piazza Garibaldi, attigua a Piazza del Popolo, è un meraviglioso punto dal quale ammirare il panorama sottostante. 

Il cittadino più illustre di Todi è Jacopone, nato nel 1230 da una famiglia nobile. Fu un importante uomo di legge, ma a 32 anni, dopo un episodio che lo toccò interiormente, si convertì e cominciò a condurre una vita povera e monastica. Dell’opera letteraria di Jacopone si ricordano soprattutto le “laudi”. La sua tomba è custodita nella cripta della chiesa di San Fortunato che si trova nel punto più alto della città. 

 

Todi: Chiesa di_san Fortunato

Todi: Chiesa di_san Fortunato

 

La monumentalità della chiesa è accentuata dalla scalinata d’ingresso, costruita in forme gotiche ha subito nel corso del tempo vari rimaneggiamenti e cambiamenti di stile. Il Campanile di San Fortunato, sul quale è possibile salire, offre una meravigliosa vista sulla città sottostante e sulle verdi colline umbre che circondano il borgo. Fuori del perimetro fortificato di Todi sorge il Tempio Santa Maria della Consolazione. A pianta centrale e con una grande cupola, viene attribuita al Bramante anche se ci sono stati interventi di diversi architetti, resta in ogni caso un edificio fondamentale del Rinascimento italiano.

 

Todi: Tempio Santa Maria della Consolazione

Todi: Tempio Santa Maria della Consolazione

 

Stessa impostazione, anche se più modesta, per la chiesa del Santissimo Crocifisso che si trova fuori Porta Romana. Stupendo il panorama dalla terrazza di viale della Consolazione. A Todi ogni anno si svolgono importanti manifestazioni, come ad esempio a maggio il raduno delle mongolfiere provenienti da tutto il mondo; sempre a maggio Todi fiorita, con il centro storico trasformato in un giardino; ad agosto Todi Festival con spettacoli di danza, teatro e letteratura; ad ottobre la disfida di San Fortunato dedicata al patrono con rievocazioni storiche in costume per 300 figuranti e poi Jubel le giornate dedicate a Jacopone da Todi. 

  INFORMAZIONI UTILI

Comune di Todi

Piazza del Popolo, 29/30 – 06059 Todi PG
Tel. +39 075 89561

Sito web: www.comune.todi.pg.it