VENZONE, IL BORGO FORTIFICATO DEL FRIULI

Postato su Dicembre 05, 2019, 2:23 am
7  minuti

Venzone, in provincia di Udine, a due passi dalle Prealpi Giulie, è un borgo a pianta esagonale fortificato nel Medioevo, che conta circa trecento abitanti.

di Flaminia La Malfa

Venzone, sorge ai piedi delle Prealpi Giulie, che fanno da contorno al paese con le loro vette dolci, e all’interno del Parco Naturale delle stesse Prealpi, è l’unico borgo fortificato nel Trecento del Friuli Venezia Giulia. Con la sua doppia cinta muraria e un fossato nel mezzo scavato a scopo difensivo, il borgo ha una forma esagonale irregolare ed è caratterizzato da tetti rossi spioventi e dal campanile che svetta sopra tutti gli altri edifici del paese.

 

Venzone

Venzone

 

Venzone nasce nel periodo romano, ma vede il suo splendore nel Medioevo durante il quale assume la forma con la quale lo conosciamo oggi, anche se, a dire il vero, tutto – o quasi – quello che vediamo oggi di Venzone non è altro che una precisa ricostruzione che del paese venne fatta successivamente al terremoto che, nel 1976, mandò tutto in macerie.



Come i Cretesi, presumibilmente nel lontanissimo 1700 a.C. ricostruirono i loro palazzi esattamente come erano prima del terremoto che li fece crollare, ricreando così l’immagine di civiltà palaziale nella quale erano soliti riconoscersi, così gli abitanti di Venzone riportarono alla luce dalle macerie gli edifici, riedificandoli fedelmente a come erano prima del crollo.

 

Venzone: Duomo

Venzone: Duomo

 

Così avvenne per il Duomo, l’edificio religioso più importante del borgo, edificato nel 1308 su una chiesa preesistente e ricostruito dopo il terremoto. Il Duomo, dedicato a Sant’Andrea Apostolo, si erge imponente nel borgo, con la sua pianta a T, due torri campanarie e una facciata bianca che riflette la luce del sole splendendo di giorno quando è colpita dai raggi. Delle due torri solo una fu completata, mentre l’altra, lasciata incompiuta fin dal principio, è più bassa dell’altra e manca della classica forma a punta.

 

Venzone: L'interno del Duomo

Venzone: L’interno del Duomo

 

Entrando nel Duomo la stessa luce esterna ci accompagna anche all’interno, caratterizzato da una luminosità quasi fuori dal normale per una chiesa, motivo da ricondurre ai grandi finestroni che permettono l’ingresso ai raggi del sole. All’interno potrete ammirare affreschi trecenteschi, tra cui anche quello relativo alla consacrazione del Duomo stesso.



Per passare da un edificio spirituale ad uno civico, non dimenticate di passare davanti al Municipio: un palazzo gotico-veneziano, costruito intorno al 1390-1410, con una loggia con portici e colonne che caratterizza l’intera piazza, uno scalone esterno e la torretta con l’orologio.

 

Venzone: Il Municipio

Venzone: Il Municipio

 

L’intero centro storico di Venzone è pedonale, ideale per passeggiare e godere dell’atmosfera del borgo. Per chi, invece, vuole stare completamente a contatto con la natura, una bella pedalata in mountain-bike è quello che ci vuole per visitare il Parco Naturale delle Prealpi Giulie.
.

 

Venzone: Parco naturale delle Prealpi Giulie

Venzone: Parco naturale delle Prealpi Giulie

 

Per gli amanti delle tradizioni e del folclore, alla fine di Ottobre, Venzone organizza la Festa della Zucca: il paese torna per un giorno indietro nel tempo, al Medioevo, con sfilate di dame e cavalieri, mercatini, musici, giocolieri e, ovviamente, protagonista indiscussa, la zucca, di cui potrete gustare piatti prelibati o godere delle sculture con essa ricreate.

Purtroppo Venzone non è facilissimo da raggiungere, in treno dovrete fare qualche cambio, ma alla fine potrete arrivare direttamente al borgo che ha la sua stazione non lontano dal centro.

PER ALTRE INFO  CLICCA QUI